Cos’è Payback

PAYBACK è il Programma fedeltà multipartner più diffuso in Italia che ti permette di accumulare punti presso tanti Partner, anche online! Con una sola carta fedeltà hai tanti vantaggi e ti premi come preferisci! (fonte www.payback.it).

Inizio la raccolta

Inizio ad utilizzare la carta punti Payback con il rifornimento di benzina alla Esso. Convinto ed ammaliato da un servizio intelligente che raccoglie punti da più partner, mi accanisco a questo circuito.

Bella l’idea del X2 (moltiplica per 2 i punti), X3 (moltiplica per 3 i punti), ecc.; oppure i punti extra se acquisto in un determinato periodo. Scopro poi che queste offerte di punti valgono solo se le attivo. Se non accetto di moltiplicare i punti (e chi non lo farebbe) questi moltiplicatori non si attivano e io perdo i punti extra promessi.

Dopo un po’ mi rendo conto che collezionare punti con la carta Payback non è affatto facile. Ogni partner ha le sue regole e, per avere accreditati i punti, devo seguire rigide regole. Mi hanno dato due carte, ma i moltiplicatori dei punti e i punti extra valgono solo se usi la prima carta. Mah!

Partner online

Sono tutti i partner con cui posso collezionare punti acquistando sul web. Secondo le regole Payback, è sufficiente entrare nella mia area web di Payback e cliccare sul banner del partner. Il browser mi porta sul sito del partner, faccio la spesa e i punti mi vengono accreditati. E qui nasce il primo problema: entrando con il mio browser, inserisco la mia email o il numero di carta, il sistema mi riconosce salutandomi con un bel “Eccoti qui Enrico!”. Penso di essere nella mia area personale. Quindi clicco sul pulsante “Acquista ora e accumula punti” e, stranamente, i punti non mi vengono accreditati. Questo perché nonostante un cookie mi abbia riconosciuto, non ho fatto la login e, quindi, ho perso i punti. Sono contrariato perché non ho ricevuto alcun avviso del tipo: “Fai prima la login e poi acquista!”.

Alcune regole da seguire

Per essere sicuro di accumulare punti con il tuo acquisto:
Non aprire altre finestre o browser Internet perché potrebbero cancellare il tracciamento del numero carta PAYBACK;
Disattiva eventuali AdBlocker perché impediscono di tenere traccia del tuo numero di carta PAYBACK;
Assicurati che l’ultimo click effettuato prima di arrivare sul sito del Partner per concludere l’acquisto venga fatto su sito o App PAYBACK;
Se ricevi un’email dal Partner per completare l’acquisto, ricordati di accedere nuovamente a PAYBACK, sito o App: se clicchi direttamente sull’email del Partner non riceverai i punti (fonte www.payback.it).

Esperienza Partner eBay

Ormai conservo un elenco degli acquisti che faccio perché i punti vengono accreditati con molto ritardo, oppure non vengono accreditati affatto. Nelle mie esperienze ho dovuto contattare spesso il servizio clienti Payback (di cui parlerò meglio dopo) per segnalare il mancato accredito. Il servizio assistenza chiede di tutto:

  • Indirizzo di registrazione su eBay
  • Tipologia di prodotto acquistato
  • email di conferma di eBay
  • codice dell’articolo
  • Ammontare della transazione (spese di spedizione escluse)
  • Numero Ordine/Transazione (non numero oggetto)
  • numero della spedizione
  • Data ordine
  • Numero carta PAYBACK utilizzata

Il problema resta di come dimostrare che il quel periodo c’era una promozione sui punti X2, X3 o punti extra. Impossibile se non ho un video comprovante l’attivazione sul mio account. C’è il link “Coupon utilizzati”, ma visualizza sempre un messaggio “Al momento non ci sono coupon utilizzati”. Boh!

Esperienza Mondadori

Fatta esperienza con eBay, eseguo correttamente la login. L’unica differenza che vedo tra il fare la login e non farla è la presenza in alto del totale dei punti. Da qui capisco che sono nella mia area e il sistema mi riconoscerà. Faccio l’acquisto sul sito della Mondadori e i punti non mi vengono accreditati. Mi rivolgo al centro assistenza e scopro che il processo di cliccare sul banner del partner non è sufficiente. Per avere l’accredito punti bisogna registrarsi sul sito Mondadori e registrare la carta Payback all’interno dell’area Mondadori. Vabbè, sarà per la prossima volta.

Esperienza Carrefour

Questa proprio non l’ho fatta perché è inaccettabile. Per avere le promozioni dei punti Payback devo controllare se l’articolo che sto comprando in un supermercato Carrefour ha esattamente il codice a barre che sta scritto nella promozione, altrimenti non vale. Quindi, io dovrei andare in un supermercato Carrefour e mettermi a leggere i codici a barre degli articoli di cui Payback offre punti extra. Immagino la gente che fa la spesa e invece di cercare il prezzo cerca il codice a barre!

Esperienza Esso

Premetto che questo è un problema del distributore di benzina. Payback dice che mi accredita 2 punti per ogni litro di carburante. La prima volta faccio 20,6 litri (40 punti) e il benzinaio mi accredita 2,06 litri (4 punti). Ha posizionato male la virgola. Vabbè, sarà per la prossima volta. Ci chiariamo e mi accreditano i punti mancanti.

La volta successiva faccio 20 litri e mi accreditano 10 litri. Chiedendo spiegazioni, il benzinaio mi dice che poi Payback mi raddoppierà i punti e quindi saranno 20. Ma non è così. Il benzinaio mi deve accreditare i litri che ho fatto, 20 appunto, poi Payback mi darà 40 punti. Scopro successivamente che questi sotterfugi li faceva con me che sono un uomo di 50 anni e non con una mia amica che di età ne ha 25. Risolto con il centro assistenza Payback e cambio distributore di benzina.

Servizio clienti

Questa è la parte più carente dell’intero sistema. Non esiste il concetto di ticket. Se ho un problema esiste solo una form sul sito web dove posso descrivere in forma testuale il problema. Non è possibile allegare documentazione. Poi loro rispondono alla email, ma io non posso rispondere alla loro email. Il loro giudizio è inappellabile. Devo tornare sul sito web e riformulare il problema.

Per me è stato molto difficile dimostrare i mancati accrediti dei partner online, tanto è vero che negli ultimi tempi faccio il video delle operazioni fatte dal mio computer e le pubblico su Youtube per fargliele vedere.

Non ho provato il numero verde perché è gratuito solo da rete fissa e io ho solo rete mobile.

Premi

Qui ho semplicemente approfittato della possibilità di avere benzina. Ma ho letto su Internet di persone che hanno avuto seri problemi! Basta cercare con Google la frase “Opinioni Payback“.

Conclusioni

Difficile da tenere sotto controllo. L’idea è bella, ma va molto perfezionata. I disservizi compromettono l’immagine delle aziende associate. Trovo ingiustificato l’azzeramento dei punti dopo 3 anni per riprendere la raccolta esattamente con le stesse regole di prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *