La dotazione domotica tanto nelle case quanto negli edifici pubblici e privati è in continua crescita. Le innovazioni domotiche, considerate da alcuni come un semplice must, hanno, nella realtà dei fatti, tutta una serie di vantaggi, soprattutto per gli anziani e diversamente abili.
Infatti, non è da dimenticare che la popolazione senile, specialmente nel nostro Paese, è in aumento. Quindi, per alleviare il problema della dipendenza e migliorare, di conseguenza, la loro vita quotidiana, la domotica offre una infinità di soluzioni e applicazioni particolarmente utili, pratiche e comode.
Ovviamente, le innovazioni tecnologiche derivanti dalla domotica non sono da considerare come un esclusivo vantaggio per gli anziani.
Non per nulla, offre la possibilità di ovviare a vari aspetti legati alle quotidiane attività, proponendo delle soluzioni vantaggiose per tutta la popolazione. Dato che un certo numero di attività quotidiane può essere facilitato attraverso l’impiego della domotica vediamone alcune.

La domotica e il sistema di riscaldamento

La domotica accompagna da sempre i sistemi di riscaldamento. Ci sono, infatti, particolari radiatori “intelligenti” che si adattano alle abitudini e anche ai movimenti dei loro utenti.
In pratica, i rilevatori di programmazione e di movimento centrale consentono al sistema di riscaldamento di adattarsi alle abitudini degli occupanti della casa o ai loro spostamenti nelle diverse parti dell’appartamento. Grazie a questa loro particolarità, ad esempio, non sarà necessario provvedere a modificare la temperatura nelle varie stanze per ottenere il massimo del confort.
Inoltre, regolando la temperatura alle esigenze degli utenti, la domotica casalinga consente anche di ottenere consistenti risparmi nel riscaldamento. Un fattore positivo tanto in termini di impatto ambientale quanto economico di spesa legato al consumo.

La domotica e la sicurezza

Un aspetto che assume una particolare rilevanza è propriamente legato alla sicurezza, un aspetto da considerare nella sua completezza. La domotica, in effetti, offre anche una serie di vantaggi in questo campo dato che, ad esempio, è possibile installare un sistema di allarme che avvisa il proprietario del locale o dell’appartamento in caso di intrusione.
La domotica dimostra, inoltre, di essere in grado di semplificare la sicurezza, anche attraverso i vari sistemi di teleassistenza.
Quindi, la domotica, non si limita a fornire comode applicazioni quali l’apertura e la chiusura di porte e cancelli oppure pratiche soluzioni volte a gestire l’automatizzazione dell’accensione e spegnimento delle luci, ma ha effetti concreti e sostanziali per la personale sicurezza e tranquillità.

Gli obiettivi della domotica

Anche il termine demotico sembra essere conosciuto da pochi anni, le cose sono, nella realtà, ben diverse. Infatti la domotica non è un qualcosa di totalmente nuovo, nel senso che è già durante gli Anni Settanta che vede il suo sviluppo.
Per la serie “non tutti si ricordano”, nel lontano 1974 alla periferia di Bruxelles si diede vita ad un reale e concreto abbozzo di casa domotica. Certo, quel che venne allora sviluppato è minimo rispetto a quello che oggi la domotica permette.
Tuttavia, è bene ricordare che la domotica è una “aspirazione” e un progetto di vita a cui si lavora da anni.
In chiave moderna, quindi, sostanzialmente il compito fondamentale della domotica potrebbe essere sintetizzato nel garantire funzioni quali, ad esempio:

  • Sicurezza, nel rilevamento delle intrusioni, ma anche per perdita di acqua o fughe di gas;
  • Comfort, per l’apertura automatica delle imposte, del cancello, della porta del garage, per esempio;
  • Gestione, dell’alimentazione andando ad ottimizzare la temperatura della casa per risparmiare energia;
  • Comunicazione, nel rendere disponibile il telefono, il televisione e internet in ogni stanza della casa.